Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

piazza-mercato-08-05.jpg

Elezioni 2019

Tiriamo le somme (4 di 7): UN COMUNE ALLA LUCE DEL SOLE

primi sui motori con e-max

NEL 2014 VI AVEVAMO DETTO:

La partecipazione implica la trasparenza. Vogliamo che il nostro Comune diventi il possibile una casa di vetro [...]. Non possiamo spendere più di quello che abbiamo, consumare più di quello che produciamo, sprecare più di quello che ci seve davvero.
Alcune proposte
- Bandi ad evidenza pubblica attraverso piattaforma telematica regionale

- Preservare il suolo non ancora cementificato e recuperare l'esistente
- Realizzare il Piano per il risparmio energetico degli edifici pubblici
- Aderire alla strategia Rfiuti Zero e sottoscrivere il Patto dei Sindaci (strategia 2020)

Gli Affidamenti di Incarichi e Lavori

TRASPARENZA E ROTAZIONE

Dal 2014 la rotazione nell'affidamento dei lavori è diventata la norma e l'affidamento diretto l'eccezione, sempre adeguatamente motivata e sempre con almeno un preventivo di confronto. Questo ancor prima che la normativa obbligasse tutti i Comuni a svolgere bandi ad evidenza pubblica sulla Piattaforma Telematica Regionale.

L'accesso agli atti

CONTROLLARE E' FACILE

Ogni cittadino può controllare l'operato dell'Amministrazione entrando nel sito del Comune e consultando l'Albo Pretorio dove sono pubblicati gli atti pubblici. Nel settore Amministrazione Trasparente si possono trovare tutte le informazioni riguardanti il Comune. La prima delibera di Giunta di questa Amministrazione portò al minimo di legge (1 euro) il costo troppo elevato (10 euro a foglio) per  l'accesso a documenti di più di 5 anni addietro.

I Regolamenti

UN METRO UGUALE PER TUTTI

L'unico modo per dare risposte corrette ai cittadini usando lo stesso metro per tutti, togliendo dalla discrezionalità tecnici e amministratori,  sono i Regolamenti. Sono stati prodotti da questa Amministrazione:

  • Regolamento Edilizio (era immutato dal 1973)
  • Regolamento per la Tutela del Verde Pubblico e Privato
  • Regolamento Cimiteriale
  • Regolamento per le Occupazioni di Spazi ed Aree Pubbliche

E' in fase di elaborazione il Regolamento del Commercio (il vecchio Piano Commerciale è decaduto con l'approvazione del PGT nel 2012)

La razionalizzazione degli uffici

I DIPENDENTI - Il numero dei dipendenti era di 33 nel 2013 ed è di 30 nel 2019.

GLI UFFICI - Sono state fatte alcune riorganizzazioni per rendere più efficiente il lavoro degli uffici ed eliminare  alcune incongruenze:

  • è stata tolta alla Polizia Locale la gestione delle Fiere e lo Sportello unico delle Attività Produttive, per darle modo di concentrarsi sul territorio e sulla sicurezza
  • è stato creato un autonomo settore per le Attività Produttive
  • i due settori Urbanistica ed Edilizia  Privata sono stati unificati nel settore Governo e Sviluppo del Territorio

Verso Rifiuti Zero: DIFFERENZIARE PREMIA

UNA PIU' EFFICIENTE GESTIONE DEI RIFIUTI

  • 2015 adesione al Consorzio dei Comuni dei Navigli
  • incontri puntuali con tutti i cittadini per la conversione al nuovo sistema di raccolta
  • in due anni, raccolta differenziata dal 63% all'81% e riduzione del secco residuo a 71,1 kg annui pro capite
  • risparmio annuale di 100.000 euro circa, per i primi 2 anni destinati alla costruzione del nuovo ecocentro e nel 2018 scontati con una riduzione delle tariffe ai cittadini

PREMI DA LEGAMBIENTE

  • Comune di Inveruno: 25° tra i 134 Comuni della Città Metropolitana
  • Consorzio dei Comuni dei Navigli: 6° a livello nazionale tra i Consorzi sopra i 100.000 abitanti

CON LE SCUOLE E LE ASSOCIAZIONI

  • adesione annuale alla giornata del Verde Pulito: nel 2018 "in mezza giornata raccolti 10 metri cubi di inciviltà"

 

 

No al Consumo di Suolo

P.G.T. 2012: UN PIANO SBAGLIATO PERCHE'…

Avevamo ancora a disposizione:

  • 650 abitazioni inutilizzate (sufficienti per più di 1.000 nuovi abitanti)
  • 180.000 mq di terreno residenziale inutilizzato (sufficiente per circa 1.226 nuovi abitanti)

e il piano introduceva consumo di suolo ingiustificato per altri 100.000 metri quadri

P.G.T. 2015: AZZERATO IL CONSUMO DI SUOLO

  • favorito il riutilizzo degli spazi edificati
  • valorizzato il patrimonio edilizio esistente
  • preservato il suolo agricolo, bene limitato e non rinnovabile
  • tutelati il paesaggio e l'ambiente
  • Menzione Speciale Comuni Virtuosi 2015

ALLA PROVA DEI FATTI…

  • siamo aumentati di soli 42 abitanti in cinque anni
  • abbiamo ottenuto € 17.498.000 a fondo perduto per realizzare opere senza consumare  altro suolo

Il Risparmio Energetico: SPENDERE MENO…. PER SEMPRE

NELL'EDIFICIO COMUNALE

  • sostituiti fan coils e centrale termica a gas con una a pompe di calore idroniche - tipo geotermico
  • Realizzati 2 pozzi di prima falda di presa e resa utilizzati anche per l'irrigazione del parco
  • Riqualificazione illuminotecnica con corpi a LED

PER L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA

  • acquisita la proprietà dei pali da ENEL Sole
  • avviata la procedura di riqualificazione illuminotecnica con luci a LED e divisione della rete con un'operazione di Partenariato Pubblico Privato assieme a Castano e Nosate

PER LE NUOVE SCUOLE

Verranno costruite  secondo le più restrittive norme in materia energetica che consentiranno di spendere "quasi zero" per riscaldamento e illuminazione

Facebook

Twitter

Newsletter



Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

Login Form