Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

LA SCUOLA AL CENTRO DEL PAESE

primi sui motori con e-max

 

Se una comunità ha un cuore, questo cuore sono i ragazzi. Loro sono la speranza da proteggere, la scommessa su cui puntare, il fulcro intorno al quale ruota il futuro di tutta la comunità. E la scuola è la loro casa. Dobbiamo pensare alle nostre scuole. Quella di Furato è una bella struttura, ma ha pochi bambini: occorrono idee per attrarne di nuovi. Quella di Inveruno è fatiscente e da rifare. Da vent’anni la stiamo aspettando. Come dovrà essere?

Dobbiamo chiederlo prima ai ragazzi e ai loro insegnanti. E dobbiamo pensare molto avanti, farci aiutare dai migliori progettisti, perché non nasca già vecchia, e possa adattarsi alle sfide dei prossimi decenni.

Noi la vediamo:
  • al centro del paese
  • raggiungibile a piedi e in bicicletta
  • aperta alla comunità
  • al centro delle iniziative culturali e sociali
  • immersa nel verde
  • dotata di mensa, palestra, attrezzature sportive, spazi polifunzionali
  • energeticamente autosufficiente ed economicamente sostenibile.

L’attuale proposta di finanziamento non è percorribile, ma stiamo già lavorando ad altre soluzioni. I nostri ragazzi non possono più aspettare. Da lì comincerà il percorso per riportare la nostra scuola al centro della nostra comunità.

Scuolaweb

ALCUNE PROPOSTE

  • Inveruno: costruzione della nuova scuola, all’avanguardia e frutto di una progettazione condivisa
  • Furato: sostegno e ampliamento dell’offerta formativa anche con attività post-didattiche
  • Strutture sportive: renderle più accessibili, funzionali ed efficienti 

 

Lettera aperta a Forze Popolari per Inveruno e Furato

primi sui motori con e-max

Leggendo volantini astiosi in cui ci date gratuitamente dei bugiardi verrebbe da chiedere, ma dove credete che abbiamo vissuto in questi vent’anni? Sono vent’anni che promettete una scuola, e vent’anni che non la realizzate.
Negli ultimi due mesi del vostro mandato ve ne uscite col “progetto perfetto”. Avevate l’occasione di sostenere le vostre convinzioni confrontandovi di persona con il nostro candidato Sindaco Sara Bettinelli e con architetti che realizzano scuole all’avanguardia in Europa, ed invece vi nascondete dietro ad un volantino. E c’è un punto del vostro volantino che ci lascia di stucco: per voi coinvolgere i bambini nell’ideazione della scuola è demagogia elettorale. Vi sentite la coscienza a posto perchè, a progetto bell’e fatto, avete informato i dirigenti scolastici.
Vi rispondiamo con una lettera che abbiamo ricevuto da una insegnante e mamma che ha assistito alla presentazione degli architetti di Ponzano, e poi ha letto il vostro volantino. Speriamo che vi venga almeno qualche dubbio.

LA SCUOLA. Approfondimento

primi sui motori con e-max

Chi ha avuto l’occasione di partecipare all’incontro di sabato 17 maggio con gli architetti che hanno progettato la scuola di Ponzano Veneto ha verificato cosa possono fare l’esperienza e la specializzazione nella progettazione di edifici scolastici all’avanguardia in Europa. L’amministrazione uscente, invece di intervenire, confrontarsi e, se del caso, criticare, ha preferito nel frattempo distribuire un volantino con l’unico scopo di minare la nostra credibilità e competenza. Vogliamo darvi tutti gli elementi per giudicare di persona.

Un'altra scuola è possibile!

primi sui motori con e-max

A INVERUNO C’E' UN BAMBINO A CUI TIENI? 

Se sì, l'incontro di sabato 17 maggio alle ore 16 presso la sala consiliare G.Massoni ti interessa. 

L’amministrazione uscente promette da vent’anni di realizzare la SCUOLA ELEMENTARE... A due mesi dalla fine del mandato ha approvato un progetto che riteniamo SBAGLIATO per molti motivi:
• la nuova scuola è collocata fuori dal paese (tra scuola media ed IPSIA)
• la progettazione è “vecchia”, fatta dall’ufficio tecnico, senza la collaborazione di architetti e senza il coinvolgimento di bambini e insegnanti
• non esiste alcun obiettivo di classe energetica e previsione di consumi
• il costo al metro quadro è eccessivo

DATI E CIFRE ALLA MANO… NON C’È STORIA!